Abbigliamento donna online

Little Black Dress

Little Black Dress

Intramontabile, iconico assolutamente necessario nel tuo guardaroba!

Petite Robe Noir o Little Black Dress è uno di quei capi che ti salva da ogni situazione!

 

Il cosiddetto abitino nero nasce dal genio di Coco Chanel, che lo introdusse nel 1926 per la prima volta nella storia della moda con il il nome Petite Robe Noire.

E’ diventato un simbolo di eleganza e una vera propria icona successivamente. Esattamente quando la bellissima Audrey Hepburn lo indossò nel  film  Colazione da Tiffany. (curiosità lo stesso abito indossato nel film è stato venduto all’asta da Christie’s per 410.000 sterline nel 2006.)

La rivista inglese Daily Mail ha pubblicato un sondaggio dal quale è risultato che secondo il 75% delle donne intervistate, il tubino è risultato essere il capo d’abbigliamento più importante nella storia, davanti ai jeans ed al reggiseno Wonderbra (fonte wikipedia).

E’ sicuramente Simbolo di eleganza e può trasformarsi letteralmente con i giusti accessori!

Come cambia il look dalla mattina alla sera con il nostro abitino nero:

MATTINA – Indossare  il tuo LBD di mattina ti può sembrare una scelta poco giusta, ma con una scarpa comoda come una ballerina o un biker sarà perfetto! Allegerisci il tuo look con accessori colorati, una maxi borsa e sarai pronta per un appuntamento di lavoro informale.

POMERIGGIO – Un lasso di tempo molto lungo. Da dopo pranzo fino all’ora dell’aperitivo.

La borsa diventa più piccola, può andare bene una tracollina. Come scarpa una decolte o uno stivale lungo fino al ginocchio. Rifinite con una giacca o una mantella e una bella collana.

SERA – L’abito nero diventa il protagonista. La cosa principale è abbinarlo ad un tacco importante. Vanno in scena femminilità e eleganza!  Come borsa ovviamente una piccola. E gli accessori sono minimi… basta la tua bellezza a parlare!

Intramontabile e versatile non può mancare nel tuo armadio!

Se ti è piaciuto, condividi questo articolo...Share on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Email this to someone
email


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *